lunedì 30 settembre 2013

Punta Ala chiude la stagione della Swiss&Global Cup Dinghy 12p Classici


Punta Ala, domenica 29 settembre 2013, le condizioni meteo proibitive hanno concesso soltanto la premiazione e l’arrivederci alla prossima stagione. La classifica rimane quella delle tre prove disputate ieri con un vento instabile che ha soffiato fino a quattordici nodi rendendo complicate le scelte di rotta e le manovre. Primo è lo svizzero Michel Von Der Gaten su Molto 6 Due, secondo Vincenzo Penagini su Spirit of falena, terzo Fabio Mangione su Al.



Con la tappa di Punta Ala è terminato il campionato del Dinghy 12p Classico 2013. Cinque le tappe con più di settanta barche che si sono avvicendate nelle varie località, La Spezia, Pescara, Napoli dove si è svolta la World Cup, La Tour de Pilz sul lago di Ginevra.

 La Swiss&Global Cup 2013 è stata vinta da Massimo Schiavon (CN Chioggia) con 206 punti, seguito da Vincenzo Penagini (YC Italiano) 191 e da Fabio Mangione (CN Rapallo) 184.
 
Classifica generale Swiss&Global Cup 2013

 
 
 
 
Le altre classifiche
 Master timonieri over 65, (nati nell’anno 1948 e precedenti)
1 Carmagnani Attilio
2 Armellin Roberto
3 Bocchino Carlo
 
Vintage barche ,costruite tra il 1/1/1976 e il 31/12/1999.
1  ITA 1846  “Principe” Colapietro De Maria Dani
2  ITA 1971 “Pegaso” Napoli Luca
3  ITA 1777  “Testavuota” Chiaruttini Danilo

Veteran barche d'epoca ,costruite entro e non oltre il 31/12/1975
1 ITA 1474 “AL”  ,Mangione Fabio
2 SUI 2 “Molto 6 Due” ,Von Der Gathen
3 ITA 1530 “Spritz” Santini Renzo
 
Family , appartenenti al medesimo nucleo famigliare
1 Di Tarsia Di Belmonte Francesco
2 Napoli Luca
3 Giordano Mauro
Primo timoniere donna , Nicolay Elvira
Primo timoniere “juniores” Giordano Romeo

mercoledì 25 settembre 2013

Si conclude a Punta Ala il Trofeo Dinghy 12p Classico 2013


Nel prossimo fine settimana si conclude a Punta Ala il Trofeo Dinghy 12p Classico 2013
 
PROGRAMMA
Saranno disputate un massimo di 5 prove e un massimo di 3 prove al giorno
27/09/2013 Registrazioni 09,00-13,00 - 15,00-19,00
28/09/2013 Briefing 09.30 -
28/09/2013 Cena ufficiale ore 20.30, presso la sede sociale dello Yacht Club Punta Ala
29/09/2013 segnale di avviso ore 11.00 Regate, max 3 prove previste, al termine la cerimonia di Premiazione, presso la sede dello Yacht Club Punta Ala

PREMI

Il trofeo perpetuo Challege sarà assegnato al vincitore della regata. Saranno premiati i primi dieci concorrenti nella classifica generale.

Saranno inoltre premiati:
a) Le prime tre barche d'epoca “veteran” (costruite entro e non oltre il 31/12/1975);
b) Le prime tre barche “vintage” (costruite tra il 1/1/1976 e il 31/12/1999);
c) Il primo timoniere donna “woman”;
d) I primi tre timonieri classificati “master over 65” (nati nell’anno 1948 e precedenti);
e) Il primo timoniere “juniores” (tra quelli nati dopo il 31/12/1994);
f) I primi tre timonieri classificati tra quelli in equipaggio di due componenti, appartenenti al medesimo nucleo famigliare “family crew”
scarica bando pdf

 Dove
Yacht Club Punta Ala www.ycpa.it
Porto di Punta Ala, Punta Ala, Grosseto 58043.
Tel 0564 923232 fax 0564 923234
e-mail ycpa@ycpa.it

 

domenica 22 settembre 2013

WINTER CUP 2013 – Lago di Bracciano


Visto il successo che sta ricevendo la manifestazione per facilitare la logistica di barche e concorrenti il Comitato Organizzatore costituito dai circoli Sailing Team Bracciano, Circolo Velico Tiberino, A.S.I. Nautica Sabazia ha deciso di spostare la WINTER CUP 2013 al circolo Sailing Team Bracciano – Via della Sposetta Vecchia s.n.c. – Bracciano. Quindi :

Le regate della WINTER CUP 2013 si svolgeranno nello specchio d’acqua antistante al Sailing Team Bracciano.

 Anche la segreteria sarà al Sailing Team Bracciano – Via della Sposetta Vecchia s.n.c. – Bracciano Tel. 3391528716 e fax 063338019 www.sailingteambracciano.it e-mail info@sailingteambracciano.it




 Scarica bando WINTER CUP 2013  
 

Lac de Maine, Angers, France, trofeo Cockshott 2013


Con un avviso del circolo NDC voile Angers la regata del 21 e 22 settembre 2013, valevole come prova del trofeo Cockshott 2013 è stata annullata.

 
 
 
La prossima regata del Trofeo George Cockshott 2013 è in programma dal 3 – 6 ottobre in Turchia ecco la locandina della manifestazione:
 

giovedì 19 settembre 2013

Sul lago di Bracciano durante l’inverno che vento c’è ?


La domanda che in molti mi hanno fatto :” sul lago durante l’inverno che vento c’è ? “.  Per rispondere vi invito ad esaminare i diagrammi  statistici dell’andamento del vento sul lago di Bracciano sono scaricabili da Windfinder . sono le statistiche su venti, onde e meteo relative a Vigna di Valle/Lago Bracciano . Windfinder è specializzata in misurazioni e previsioni su venti, onde, maree e meteo per sport connessi all'azione del vento come il kitesurf, windsurf, surf, la vela o il parapendio.

Le statistiche sui venti si basano su osservazioni reali ottenute dalla stazione meteo a Vigna di Valle/Lago Bracciano. Ecco la tabella riassuntiva di un intero anno solare



 

 

 

La dominante è sempre dei  venti da nord , la tramontana sale alla fine della notte poi la  mattina cala, il più delle volte sparisce del tutto e riprende a soffiare al tramonto. Dal mese di marzo in poi, nel primo pomeriggio, s’inizia a formare il regime di venti termici ,prevalentemente dalla direzione tra 200° e 220°, la termica raggiunge il suo ottimo nei mesi di Giugno e Luglio.
 Sicuramente nelle date stabilite per l’invernale le possibilità che si formi un  di vento termico sono molto scarse.
 



Le leggende del lago narrano di quando il “le regate del Fiasco” si facevano fra ottobre e novembre con il segnale di avviso alle 7,30 del mattino e dei 470 del CUS ROMA, d’inverno, costretti dal Blasi ad allenarsi quasi all’alba. Le mie ossa si ricordano, ancora, del “Criterium d’inferno” al CV3V da gennaio a febbraio le scuffie erano promesse, l’acqua era fredda e le mute di quei temi erano delle vere schifezze.

Per il periodo delle statistiche  ossia dal  2005 al 2013, dividendo tradizionalmente il periodo invernale in due parti 1°) da ottobre fino al ponte dell’ 8 Dicembre, 2°) da 14 febbraio a fine Marzo ( il fermo fra dicembre e gennaio è praticamente obbligatorio). i pochi  Dinghy 12p rimasti sul Lago, in inverno sono usciti a vela , più volte di chi era all’invernale di Anzio. ( Bernardo conserva tutta la cronologia)


L’andamento del vento previsto per il 21 settembre, ci fa vedere esattamente qual è la scelta da fare per regatare, la tramontana calante rende indispensabile partire verso le nove di mattina.

In inverno il lato sud del lago è in sostanza sempre all’ombra , il vento freddo della notte abbassa la temperatura e anche l’acqua del lago di Bracciano è abbastanza fredda la muta, meglio se stagna, è obbligatoria.

 Fine prima parte



 
Il mese d’ottobre, come si vede dalla tabella di riepilogo, è il mese con la più bassa percentuale di vento dell’anno. Le possibilità di vento da sud sono scarse, con un po’ di fortuna può arrivare una magnifica “ottobrata romana” con tanto di ponentino nel primo pomeriggio. La probabilità più alta è per una tramontanina il mattino.  Con i nostri Dinghy 12p, di regatare con la tramontana vera non se ne parla, quindi se tira, non ci rimane altro che ammirare gli amici del windsurf acrobatico, la mattina alle 8.00 li troviamo già in acqua dalle parti del golfetto di Trevignano per sfruttare i trenta nodi di vento per i loro volteggi.





 


A novembre aumentano le possibilità di venti meridionali, sono perturbazioni che al mare impediscono regatare per il moto ondoso, sul lago è possibile, probabilmente con qualche scroscio di pioggia e venti intorno ai 10 nodi. È importante disporre il campo dove il vento si distende fuori dalla zona delle raffiche.

 

 


 

 

domenica 15 settembre 2013

Settembre sul lago 2013. I Dinghy 12p della Flotta Romana fanno il pieno.





Vigna di Valle . Sabato 14 settembre
 
Una lunga e faticosa giornata , i Dinghy 12p partenti dal Sailing Team  sono stati in acqua per più di sei ore, con un vento di base sui 10 nodi ma con raffiche quasi ai limiti della classe.  Stefano Pizzarello vince la prima prova di giornata, ,Miroslaw Zietek la seconda e Carlo Bocchino la terza quando Miroslaw e Stefano si erano ritirati. Buone prove dei due nuovi Giannobile e Braccini alla loro prima regata sui Dinghy 12p.

 
 

 
Domenica  15 settembre
L a perturbazione da sud- ovest con il continuo variare di direzione impediva la posa del campo di regata e alle 15,30 sotto l’ennesimo scoscio di pioggia la giuria mandava tutti a terra.
La classifica finale vede primo Miroslaw Zietek, secondo il regolare Giorgio Sanzini, terzo il sorprendente Stefano Pizzarello .
Il trofeo Giorgio Ballerini Giacometti è assegnato al primo equipaggio juniores, o in assenza all’equipaggio primo classificato, nella classe più numerosa. Quest’anno per 470, Finn e Laser le regate di Settembre sul lago coincidevano con il Campionato nazionale, cosi i Dinghy 12p erano la classe più numerosa e alla nostra Sara Scrimieri va prestigioso Trofeo.

 
 
 
 

Monaco Classic Week . Si è conclusa la due giorni dei Dinghy 12p


Il vento leggero ha caratterizzato le giornate di gara ma si è riusciti a finire quattro prove una venerdì  13 e tre sabato 14. Il campo di regata posizionato a est del porto soffriva molto l’onda creata dai motoscafi in transito. Hanno regatato insieme 28 Dinghy 12p costruiti sia in pfr-legno, sia in legno. Arrivavano principalmente dall’Italia, presenti anche equipaggi francesi, svizzeri e spagnoli. Come sempre la flotta più numerosa è stata quella Ligure, seguiti dalle flotte venete e lombarde. Presente anche un eroico rappresentante della Flotta Romana Alberto con il suo Regulus, un legno storico costruito da Colombo (presto avremo la sua foto in costume d’epoca).

 La classifica finale, vede al comando il ligure Alberto Jannello su Cicci, al secondo posto in viareggino Italo Bertacca con Arch.Melandri., primo dei Dinghy Classici, costruito recentemente dal cantiere Riva.

classifica finale





Les Dinghies 12 : enthousiasmants et enthousiasmés
Ils étaient 29, ‘classiques’ en bois précieux, ou ‘modernes’, à venir régater pour la première fois à Monaco. Un peu distraits parfois par la beauté des 15 M JI tous proches, les barreurs ont du faire preuve de beaucoup d’habileté pour tirer leur épingle du jeu dans la très légère brise et la houle. Dès leur mise à l’eau dans le port, on voyait ces libellules de mer centenaires de 3,60m lever le nez, impressionnées par l’environnement urbain vertigineux. Les ‘classiques’ ont démontré leurs qualités, s’adjugeant les 2e, 3e et 4e places… démontrant toute la légitimité de leur invitation à la Monaco Classic Week



Dinghy 12’
Trophée jeune : (-12 ans) : Hydra II (Flavia Giordano)
1er Junior : Jolly Roger, (Roméo Giordano)
3e Dinghy 12’ bois (4e toute classe), Spirit of Falena (Vincenzo Penagini)
2e Dinghy 12’ bois (3e toute classe), Damina (Alberto Patrone)
1e Dinghy 12’ bois (2e toute classe) Arch Melandri (Italo Bertacca)

1er toute classe et 1er Master : Cicci (Filippo Jannello)

giovedì 12 settembre 2013

La classe des Dinghies 12’, pour la première fois à Monaco


La classe des Dinghies 12’, pour la première fois à Monaco


Le mouvement est né en Italie, où de nombreux régatiers avaient conservé leur dériveur de jeunesse. Puisqu’on entretenait les yachts, pourquoi pas ces petits Stradivarius, aux coques d’acajou, volant sur l’eau comme des libellules ?
En 1913, dans les compétitions de voile, règnent les classes métriques, depuis la création de la Jauge Internationale (J.I.), en 1906, qui permet à des voiliers construits selon une règle précise en ce qui concerne les dimensions et la surface de voilure de courir ensemble à chances égales, tout en laissant le génie de l’architecte s’exprimer. Mais la monotypie, c’est-à-dire la règle très stricte qui fait que tous les bateaux sont absolument semblables, quel que soit leur pays de construction, n’existe pas. Dans le souci de favoriser l’accès à la voile à tous au moyen d’un petit bateau, à un ou deux équipiers, facilement transportable (cela se faisait en train), la Boat Racing Association anglaise organise un concours pour le dessin d’un dériveur de 12 pieds, soit 3,36m, à une seule voile. Le succès est immédiat et le dinghy 12’, créé par Georges Cockshott, est série internationale dès 1914 et série olympique dès 1920 (Anvers). En 1928, aux Jeux d’Amsterdam, on note la participation d’un concurrent monégasque (le Comité olympique monégasque a été fondé en 1907).

C’est aux Jeux d’Amsterdam qu’un concurrent italien voit deux jeunes filles naviguer sur un dinghy 12’. Séduit (par le bateau !), il l’introduit en Italie où depuis 1929, est une des séries les plus populaires, alors qu’en Fran ce il reste quasiment ignoré, l’association de classe n’étant créée qu’en 2011 ! Il est adopté comme bateau d’initiation pour les très jeunes par les fédérations de voile en Grande-Bretagne, en Italie, en Hollande. Au fil des années, comme le Dragon, sa construction évolue avec l’arrivée du polyester, mais il garde sa coque ronde à clins, si caractéristique. Les régates regroupent les « classiques » et les « modernes » : on ne s’étonnera donc pas de voir des dinghies 12’ de polyester régater à Monaco.

C’est en Italie, où il se développe le plus, de par le mouvement ‘dinghy classic’, avec un Trophée National dès 2001 et la Riva Cup , sur le lac de Garde, en 2004. La passion est contagieuse, et cette année, à Naples, six nations étrangères étaient représentées ; Japon, Canada, Suisse, Turquie, Allemagne, Hollande. Enfin, centenaire oblige, record battu de participation à Santa Margherita Ligure, au Championnat Italien Assoluto avec 119 bateaux dont 30 en bois ! Gageons qu’à Monaco, le Dinghy 12’ fera de nouveaux adeptes.
Monaco Classic Week – La Belle Classe   Programma : Dinghy 12’

Vendredi 13 septembre

13h00 Régate des Voiliers de tradition (départ par type de gréement) et de Dinghies 12'
17h00 Démonstration dans le port de Dinghy 12'

 Samedi 14 septembre

13h00 Régate des voiliers de tradition (départ par type de gréement) et de Dinghies 12'
17h00 Démonstration dans le port de Dinghy 12’

 



lunedì 9 settembre 2013

Settembre sul lago 2013




Il vento di domenica 8 settembre




La 1° prova per i Dinghy 12p è partita alle ore 14,30 dopo una lunga pausa per il continuo variare del vento la 2° prova per i Dinghy 12p è partita alle ore 17,10.

Al comando della classifica generale (provvisoria) c’è Miroslaw Zeitek a pari punti con
Giorgio Sanzini, le due prove sono state vinte da Giorgio Pizzarello e Miroslaw Zeitek. L’appuntamento per le altre regate di Settembre sul Lago 2013 è per sabato 14 e domenica 15 .
 



 

Dal gruppo Amici Velici  Vigna di Valle su (facebook) apri







Nella foto Carlo Bocchino(Circolo Nautico Caposele)


 

 

La Tour-de-Peilz - Trofeo del Dinghy 12p Classico 2013



Meteo sabato 7

 
 

Apri classifica completa pdf





Le regate di La Tour-de-Peilz erano una tappa Trofeo del Dinghy 12p Classico 2013. La maggior parte della flotta era composta di concorrenti provenienti dall’Italia, ma le gare disputate hanno anche stabilito il campione svizzero tra i timonieri di Svizzera, Savoia e Alta Savoia. Congratulazioni a Michael Von der Gaten (CVVT) vince per il secondo anno consecutivo. 
 



 

martedì 3 settembre 2013

Il circuito dei Dinghy 12p Classici a Ville de La Tour-de-Peilz sul lago Lemano


Il fine settimana del 7 e 8 settembre 2013 i Dinghy 12p  Classici italiani regateranno sul lago Lemano a Ville de La Tour-de-Peilz per la IV tappa del Trofeo del Dinghy 12p Classico 2013 .

 
 
 
 
 

 

domenica 1 settembre 2013

Dinghy 12p . Paolo Viacava vince la “ 53 ° COPPA CORENNO”


 
 
 
 
Diagrammi andamento vento registrati a Dervio: domenica 1 settembre 2013


 
Al Centro Vela Dervio si è svolta la 4° ed ultima tappa della Coppa Italia della Classe Dinghy 12’, che ha celebrato i 100 anni dall’ideazione della gloriosa imbarcazione.
Grande partecipazione, con 41 imbarcazioni, alle regate della Classe Dinghy 12’per la 53° edizione della Coppa Corenno – Regata Nazionale - Coppa del Centenario, organizzata dal Centro Vela Dervio che si è svolta nelle acque antistanti Dervio e Corenno Plinio, inserita tra le prove di Coppa Italia.
Sabato tre prove con una Breva costante di 6-7 mt/sec. hanno messo a dura prova sia timonieri sia attrezzature. Qualche scuffia, specie nella terza prova, presto rimediate dall’assistenza che disponeva di pompa aspirante da 100 lt/min.
Ed oggi due regate con la Breva che ha stentato a salire, 2 mt./sec. nella prima prova per raggiungere i 4 mt./sec. nella seconda prova.
In grande spolvero, come numero (11) e come risultati i timonieri Liguri con cinque primi posti conquistati, quattro timonieri tra i primi 10 e la vittoria finale dell’undici volte campione italiano Paolo Viacava (CV Santa Margherita Ligure) su Jeannie con 3 primi di giornata.
Secondo classificato su Cicci, con un primo di giornata e primo Master 60, Filippo Jannello (CV Santa Margherita Ligure).
Terzo classificato su King Joe Francesco Fidanza (Canottieri Mestre).
Per i dinghy classici, primo classificato è Umberto Capannoli su Ballacongigi (C.N. San Vincenzo. Secondo classificato Massimo Schiavon su Maxima (C.N. Chioggia) e terzo classificato Alberto Patrone su Damina (C.V. Cogoleto).
Nella categoria Epoca – imbarcazioni in legno costruite da almeno 25 anni - primo classificato è lo svizzero Michael Von Der Gaethen (CV VEVEY La Tour Ch) su Molto 6 Due, secondo è Fabio Mangione (C.N. Pescara) su Al e terzo Roberto Armellin (Homerus Associazione) su Pippo.
Primo premio nella categoria Master 70 per Gaetano Allodi Varriale (L.N.I. Napoli).
Prima classificata femminile è Paola Randazzo (Circolo della Vela Sicilia), otto volte vincitrice del titolo italiano femminile.
La manifestazione si è aperta nella giornata di ieri con l’iniziativa proposta dall’Associazione Italiana Classe Dinghy 12' e da Poste Italiane per i festeggiamenti del centenario. Dopo l’emissione del 22 maggio da parte di Poste Italiane del francobollo commemorativo autoadesivo da 70 centesimi, al momento unico in Italia per una classe velica, e l'annullo speciale primo giorno di emissione apposto a Santa Margherita Ligure, ieri è stata la volta di Dervio. Presente al Centro Vela Dervio il box di Poste Italiane nel quale acquistare la cartolina dedicata alla 53° Coppa Corenno - Coppa del Centenario con l’annullo postale del francobollo.
(Redazionale del comitato organizzatore)