martedì 31 luglio 2012

Seminario di Giorgio Pizzarello sul Dinghy 12p


Sabato 28, nell’aula del Sailing Team; sono presenti dodici dinghysti, oltre a Giorgio Pizzarello. S’inizia con la teoria le cinque manovre fondamentali per la gestione dell’imbarcazione sia nell’andatura di bolina che di poppa. Giorgio rammenta funzioni e segreti nella gestione di: vang, base vela, picco, scotta e rapporto CD-CV.
Si scende in acqua, dodici dinghy e un gommone con Giorgio, e Fabrizio Micci.
Percorso iniziale, tutti al traverso in fila per uno dietro al gommone e al segnale stabilito si passa all’andatura di poppa; abbiamo un buon vento di 8-9 nodi e raffiche di 12; dal gommone partono osservazioni (molte) e approvazioni (rare):
Indi posizionamento di un campo di regata volante e simulazione di partenza a tre minuti.
La miniregata prevede due boline brevi e altrettante poppe.
Alla fine della prova pratica si discutono i difetti d’impostazione riscontrati, dopo molte osservazioni non tutte positivo Giorgio aggiorna l’incontro il giorno dopo.
Domenica 29 .Nuovo incontro, a ranghi leggermente ridotti, non tutte le consorti apprezzano il fuoco olimpico. Il discorso si sposta sulle tattiche e furbizie di regata, vecchi e nuovi vizi di interpretazione delle norme; in particolare Giorgio illustra la posizione in partenza,  l’arrivo alla boa di bolina e la virata, l’avvicinamento alla boa di poppa e la ripartenza, le strategie negli eventuali incontri e convergenze lungo il percorso. Poi di nuovo in acqua per una serie di miniregate, con Giorgio che segue dal gommone pronto a correggere errori tattici e tecnici .
 Regulus

domenica 29 luglio 2012

Conclusa la tappa di Lucerna della Swiss & Global Cup Classic 12 Dinghy.


Oggi le condizioni meteorologiche non ottimali hanno impedito lo svolgimento delle prove previste. Tutto invariato nella classifica dunque; a vincere il Trofeo Leopoldo Colombo, quinta tappa della Swiss & Global Cup, è il ligure Giorgio Poggi, secondo classificato Uberto Capannoli su Ballacongigi e medaglia di bronzo per Massimo Schiavon su Maxima.
Emanuele Ottonello su Giulia è primo tra i Veteran (scafi costruiti entro il 1975) e secondo tra i Master Over 65. Tom Reyers campione olandese per ben otto volte – su Spritz è secondo tra i Veteran e terzo tra i Master Over 65. Francesca Lodigiani su Scignoria si piazza terza tra i Veteran e conferma il suo primato tra le donne, ponendosi 19esima nella classifica generale. Luca Napoli su Pegaso è primo tra i Vintage (scafi costruiti tra il 1976 e il 1999); lo seguono Fred Udo su Waterlander e Jurri Rooyachers su Lotje, entrambi olandesi.
Attilio Carmagnani su Karmasutra è primo tra i Master Over 65. Primo family crew sono Nicky e Serena Arnoldus su Berk, team composto da mamma e figlia provenienti dal Canada.

2° Uberto Capannoli,1°Giorgio Poggi,3°Massimo Schiavon


Galleria foto

sabato 28 luglio 2012

Primo giorno di regate a Lucerna.

Debutto bagnato quello dei dinghy classici in Svizzera.
Per le prime regate della Swiss & Global Cup Classic 12’ Dinghy a Lucerna , tempo ballerino e pioggia. Le condizioni climatiche non hanno però fermato i quarantacinque dinghy 12p, provenienti da Olanda, Italia, Svizzera, Francia, Turchia e Germania che sono scesi in acqua per la conquista del Trofeo Leopoldo Colombo (Local Sponsor – con Allianz  Generalagentur.)




Dopo le due prove odierne, al primo posto in classifica provvisoria, è Giorgio Poggi del Garnell Sailing Team su Chiscassapava, secondo in classifica Uberto Capannoli su Ballacongigi, al terzo posto Massimo Schiavon su Maxima, quarto Giuseppe La Scala, delegato sezione Classici dell’AICD 12’. Prima nella categoria Woman – Francesca Lodigiani, il segretario della Classe Dinghy 12’ che regata su Scignoria. Primo tra gli stranieri Michael Von der Gathen del CVVT su Molto Matto, settimo in classifica generale.
Sul sito www.dinghyclassico.it, le classifiche e la media gallery

mercoledì 25 luglio 2012

Chi c’è,c’è. Sabato 28 e domenica 29 luglio 2012

DINGHY CLASSICO :la Swiss & Global Cup Classic 12’ dal 27 al 29 luglio 2012 ,approda per la prima volta in Svizzera, con la quinta e penultima tappa di Lucerna, organizzata dallo Yacht Club Luzern


 I partecipanti si sfideranno per conquistare il Trofeo Leopoldo Colombo, fondatore dell’omonimo Cantiere Colombo


Cosa c’è e chi c’è nel fine settimana di Dinghy 12p Flotta Romana.



Non solo un allenamento ! sotto la guida di Giorgio Pizzarello
 Sailing Team Bracciano (00062 Bracciano (RM) Via della Sposetta Vecchia snc , cell. 339 1528716
A terra: teoria e messa a punto di massima, manovre ( come utilizzarle nelle varie condizioni di vento ed onda ) . Tecnica di regata ( partenza , posizione in barca , conduzione al meglio possibile ) .
Pratica in acqua . Giorgio sul gommone da consigli e suggerimenti a ciascuno di voi , nelle varie andature
I compiti da svolgere in acqua in Agosto .



Il meteo
Sabato 28 è previsto sole ,vento dai quadranti meridionali  sui 7 nodi. Domenica 29 è prevista qualche nuvola ,con  vento da sud sui 10-12 nodi.

Aggiornamento meteo

lunedì 23 luglio 2012

Vacanze Romane 2012


Il podio:3°Riccardo Provini 1° Mauro Calzecchi (CVRoma),2°Massimo Provini

Prima giornata, sabato 21 ,Tanto vento e pochi Dinghy 12p
Due prove valide vento da 180°-200° con velocita intorno ai 12 nodi con molte raffiche decisamente superiori , onda a scalino , 0,4 – 0,6 m.


Prima della partenza della prima prova il comitato e tutti i concorrenti, radunati vicino alla barca comitato, hanno ricordato la scomparsa dell'amico Viki Pallavicini.
Due nette vittorie di Mauro Calzecchi, unico rivale al suo livello Max Provini che purtroppo nella seconda regata scuffiava in poppa, concedendo la seconda piazza al Dinghy Classico del bravo Fabrizio Brutti.
Ottima la cena del sabato sera: la signora Elide si è veramente superata con eccezionali mezzemaniche all’amatriciana e porchetta, mitica, di Ariccia.
Seconda giornata domenica 22: poco vento e ancora meno Dinghy 12p
Arie leggere e instabili, fra i 4 e gli 8 nodi che purtroppo duravano per poco tempo, onda in pratica inesistente. Molto bravo il comitato di regata che con mirati spostamenti di boe rendeva la regata tecnicamente corretta, riuscendo a far disputare due prove valide.


La terza prova vince Mauro Calzecchi, che sicuro del risultato non disputa la quarta prova che è vinta da Luigi Bellotti. La classifica finale è senza storia, Calzecchi con tre primi stravince questa edizione, secondo Max Provini ,terzo il fratello Riccardo più a suo agio nella seconda giornata con arie leggere.

Unica nota stonata la bassa partecipazione che probabilmente non ha reso valida la prova ai fini del campionato zonale.
Stefano grazie al minuzioso contributo di Ric.

Classifiche e foto  sul sito del ASNSabazia


Estratto regolamento campionato zonale IV zona FIV
6.Validità delle regate e del Campionato Zonale
La regata di una classe velica, anche se svolta, non sarà ritenuta valida ai fini della Classifica del Campionato Zonale, se almeno otto imbarcazioni non saranno partenti ai sensi del Regolamento di Regata ISAF.
Il Campionato Zonale non sarà valido per una classe se non saranno disputate almeno tre delle manifestazioni previste nel Calendario Zonale delle Regate.
7. Sistema di punteggio
Nella classifica finale del Campionato Zonale verranno inseriti gli equipaggi con il punteggio acquisito nelle singole prove delle cinque manifestazioni indicate dal Comitato di Zona, eventualmente depurato dal punteggio conseguito dalle imbarcazioni d'altre zone.
Per il calcolo delle classifiche si applicherà l'Appendice A del Regolamento di Regata Isaf 2009-2012.  In particolare si applicherà il paragrafo A2 e pertanto il punteggio complessivo di una barca sarà il totale dei suoi punteggi acquisiti nelle singole prove delle cinque manifestazioni escludendo il suo punteggio peggiore. Si applicherà il “Punteggio minimo” previsto nell’appendice A, paragrafo A4 modificato con quanto stabilito nel presente regolamento.
Per quanto riguarda i punteggi delle singole prove effettivamente svolte, si applica la seguente regola:
“Per una serie che si prolunga per un periodo di tempo più lungo di una manifestazione, una barca che si presenta sulla linea di partenza e non parte (DNS) , oppure non arriva, o si ritira dopo l'arrivo o viene squalificata riceve per la sua posizione un punto in più delle barche che si presentano nell'area di partenza. Una barca che non si presenta sulla linea di partenza (DNC) riceve un punto in più del totale delle barche iscritte alla prova più numerosa tra quelle effettuate nell’ambito delle cinque manifestazioni indicate dal Comitato di Zona.


giovedì 19 luglio 2012

Chi c’è,c’è. Sabato 21 e domenica 22 luglio 2012


Cosa c’è e chi c’è nel fine settimana di Dinghy 12p Flotta Romana.

XVIII Edizione VACANZE ROMANE

SNIPE e DINGHY 12’ regate di Campionato Regionale

Organizzazione:
Circolo Velico: ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA NAUTICA SABAZIA (ASNS).
Sede Nautica: SP 12/B Km 5,950 – Trevignano Romano
Località e data delle regata:
Lago di Bracciano, specchio d’acqua antistante il Circolo, con il seguente programma:
segnale di avviso della prima prova della prima giornata: sabato 21 luglio 2012 ore 14:00; residue prove come da istruzioni di regata.
Premiazione: un'ora e mezza dopo la fine dell'ultima prova.
Il meteo

Sabato 21 è previsto sole e termica regolare sui 10 nodi.
Domenica 22 è prevista durante il pomeriggio la presenza di una maggiore nuvolosità. Si tratterà di annuvolamenti, che probabilmente non causeranno precipitazioni, ma sicuramente influenzeranno il regime dei venti sul lago. ATTENZIONE a eventuali accumuli temporaleschi dietro Anguillara perché sono quelli che riescono a entrare sul lago da 135°.

lunedì 16 luglio 2012

Coppa Franco Pizzarello 2012


Massimo Provini vince il Franco Pizzarello 2012

Sabato 14, si è regatato fra le ore 13,30 e 16,30 (circa) e si sono finite tre prove, il campo di regata era posto verso la riva sud del lago, nelle acque antistanti al Sailing Team, vento da 180°-200° con velocità di 12 - 15 nodi.

Domenica 15 si è regatato fra le ore 14 e le 15 (circa) finita una sola prova, campo di regata nella stessa zona del lago con un vento 10-15 nodi da sud, irregolare, rafficato con forti salti e tragici "buchi d'aria".


Ha vinto Massimo Provini, che con due vittorie nelle prime due regate (le più ventose) ha subito messo un’ipoteca sul risultato finale. Uberto Capannoli, con una Riva fiammante, l’ha contrastato fino all'ultimo (nella classifica finale è terminato solo a un punto). Uberto, in ogni caso anche quest'anno si è portato a casa la nuova Coppa Pizzarello ora riservata al primo dei "legni". Le altre due prove sono state vinte da Giorgio Pizzarello e da Miro Zietek.
Nei primi cinque posti della Classifica finale ben tre erano le cosi dette "classiche" (c'era persino il mitico Galeone olandese magistralmente condotto, nelle regate con aria, da Gaetano Allodi, con l’aiuto della prodiera Anna Di Chiara).
Molto apprezzata, soprattutto dopo i "digiuni Sloveni" delle regate di Porto Rose, la cena al Sailing Team,: mix di paste varie, arrosti di salsicce e porchetta e incredibili crostate offerte da Fabrizio Brutti che ha voluto così festeggiare la sua "entrata" nei Master. (Ric)

Classifica finale

due tecniche diverse
Nella foto il giallo è Massimo Provini, il blu è Giorgio Sanzini. Affrontano la poppa con due tecniche diverse, Massimo base randa e caricabasso completamente cazzati, Giorgio base parzialmente tesata e caricabasso mollato.

giovedì 12 luglio 2012

Chi c’è,c’è. Sabato14 e domenica15 luglio 2012


Cosa c’è e chi c’è nel fine settimana di Dinghy 12p Flotta Romana.

 BANDO di REGATA
 1. COMITATO ORGANIZZATORE
Il Comitato Organizzatore sarà costituito dal Sailing Team Bracciano (00062 Bracciano (RM) Via della Sposetta Vecchia snc , cell. 339 1528716, www.sailingteambracciano.it, info@sailingteambracciano.it) e dal Circolo Velico Tiberino.
2. LOCALITA’ E DATA DELLE REGATE
Le regate si svolgeranno sul Lago di Bracciano (Roma) nella acque antistanti il Sailing Team Bracciano nei giorni 14 e 15 luglio 2012.
Saranno disputate un massimo di sei prove ma non potranno essere corse più di tre prove al giorno. La regata sarà valida con qualsiasi numero di prove disputate.
Il segnale di avviso della prima prova di sabato 14 luglio 2012 sarà esposto alle ore 12,30. Per il giorno successivo sarà esposto apposito comunicato. In assenza di comunicato l’orario s’intende confermato anche per il giorno successivo.(leggi tutto scarica pdf)


Il meteo

Sabato14 vento termico regolare, bel tempo e tanto sole, temperature max sui 30°.
Per Domenica 15 si prevede il passaggio dall’anticiclone Africano a quello delle Azzorre, il cambiamento di circolazione dovrebbe avvenire nella notte fra domenica e lunedì, quindi sul lago è possibile una rotazione della termica a ovest nel tardo pomeriggio. ( aggiornamento meteo )

martedì 10 luglio 2012

Che meraviglia,sto Dinghy meravigliao

Redazionali e commenti sulla Dinghy World Cup 2012 di Portoroz


Il tempo torna indietro, o forse si spinge avanti a immaginare la vela salvata dai suoi valori fondanti: il Dinghy 12 è stata tra le prime derive olimpiche, oggi la vela ai Giochi è messa in discussione e cerca di sopravvivere tra skiff e persino kite...
Ma il successo odierno di una deriva classica come il Dinghy dimostra che forse, per salvarsi, la vela dovrebbe solo guardare bene dentro se stessa...







Cliccare sull’immagine per aprire

domenica 8 luglio 2012

Conclusa la Dinghy World Cup 2012


Oggi a Portorose ultimo giorno di Dinghy World Cup, disputate due gare la prima con un vento, 11 nodi da ovest, nella seconda il vento è salito fino a 13 nodi.
I nuovi campioni sono: tra i Dinghy 12p Moderni, Peter Podunavac, Sloveno, tra i Dinghy 12p Classici, Giorgio Poggi, Italia, si sono assicurati il titolo vincendo l'ultima gara.

Il podio della Dinghy World Cup 2012
Dinghy 12p Classici: 1.SLO Peter Podunavac, 2.ITA Giorgio Gorla, 3.ITA Riccardo Papa .

Dinghy 12p Classici : 1.ITA  Giorgio Poggi,2.ITA Italo Bertacca,3.ITA  Giorgio Pizzarello

Classifica generale 

Peter Podunavac e Giorgio Poggi


Interviste durante la premiazione : ascolta con Twitter









GiorgioPoggi, vincitore tra i Dinghy 12pClassici







 
12’ DINGHY WORLD CUP



8 luglio - Conclusa domenica la 12’ Dinghy World Cup a Portoroz dopo sei prove e tre giorni di
regata. La competizione internazionale, valevole anche come 4° tappa della Swiss & Global
Cup Classic 12’ Dinghy, riservata ai Dinghy 12’ in legno, era valida anche come 3° tappa della
Coppa Italia AICD aperta a tutti i dinghy 12’ qualunque sia il materiale di costruzione.
Ben 102 i dinghy in acqua (67 dinghy in legno e 35 dinghy in vetroresina) e undici nazioni
rappresentate: Canada, Croazia, Germania, Giappone, Irlanda, Italia, Olanda, Polonia,
Slovenia, Svizzera e Turchia, per un totale di 21 stranieri (18 su dinghy 12’ classico e 3 su
dinghy 12’ moderno).

Anche l’ultima giornata di regata ha regalato buone condizioni meteo marine, con vento tra i 7
e i 10 nodi e due prove disputate. A vincere la 12’ Dinghy World Cup per i moderni è lo sloveno
Peter Podunavac, per i legni primo assoluto Giorgio Poggi, che conferma il buon momento:
dopo Napoli e Castiglione della Pescaia, vince per la terza volta consecutiva una tappa della
Swiss & Global Cup Classic 12’ Dinghy.
Sono stati premiati – prima ancora dei vincitori sportivi – il dinghista più “esperto”, Tonny
Surendonk (classe 1932), e la più giovane, Flavia Giordano (classe 1999).
Sarah Miller insieme al suo prodiere Jessica Bagnal, hanno vinto il premio simpatia. Mentre il
team giapponese è stato premiato per i km fatti per partecipare al Mondiale della Classe.
Tra i vetroresina, oltre a Peter Podunavac dello Jahtni klub Portorož che ha stravinto su Spritz
again con tre primi su sei prove disputate in questi giorni, il grande Giorgio Gorla, due volte
medaglia olimpica nella classe Star, ottiene uno splendido secondo posto. Terzo per Riccardo
Papa su Nerone.
Prima classificata nella categoria Junior e Female è Bianca Beltrame della Compagnia della Vela
di Venezia su Doppio Sogno. Giorgio Gorla del Circolo Vela Orta è primo nella categoria Master.
A seguirlo Filippo Jannello del Circolo velico Santa Margherita Ligure e Vincenzo Penagini dello
Yacht Club Italiano.
Tra gli Over Master vince Roberto Scanu del Sailing team Bracciano.
Il vincitore della 12’ Dinghy World Cup per i legni – e, quindi, della quarta tappa della Swiss &
Global Cup – è Giorgio Poggi del Garnell Sailing Team su Chiscassapava, dinghy in legno del
Cantiere Riva con quattro primi su sei prove disputate. Secondo posto per Italo Bertacca su
Architetto Melandri, sempre del Cantiere Riva, e terzo per Giorgio Pizzarello su Twins, dinghy
del Cantiere Colombo. Ottima prestazione di Giorgio Pizzarello che con il terzo posto resta sul
podio per il secondo mondiale consecutivo (dopo la vittoria di Venezia 2011 sempre su un
dinghy 12’ in legno).
Tra i “Veteran” (scafi costruiti entro il 1975) primo posto per Jeroen De Groot su Chuchubi,
secondo per Giancarlo Pelosi su Aria; terzo per Marcello Corsi su No Dinghy No Party. I primi
tre classificati “Vintage” (scafi costruiti tra il 1976 ed il 1999) sono Huib Uzinga su Kruimeltje,
Luca Napoli su Pegaso e Danilo Chiaruttini e Isabella Corsi su Testavuota.
Giorgio Pizzarello è primo tra i Master. Lo seguono Attilio Carmagnani dello Yacht Club Italiano
e Paolo Alfonso Sada su Moby dick’s baby. Tra i “Family crew” la spuntano Leonello Azzarini con
la figlia Agnese, a seguire Danilo Chiaruttini e la moglie Isabella Corsi, terzo posto per Mauro
Giordano e la figlia Flavia.
Il primo “Juniores” è Romeo Giordano – insieme a Enrico Vannucci – su Jolly Roger. Il primo
timoniere “Woman” è la pluripremiata Tonny Surrendock; l’ottantenne olandese si è
posizionata al 24° posto in classifica generale dopo sei prove. I primi tre timonieri “Silver” (i
primi 3 classificati dopo il 30° posto sulla base della ranking list del Dinghy 12? Classico) sono
Nicola Giovannini su Solo per i tuoi occhi, Fabrizio Brutti su Maf e Ezio Cantone su Armida.
Il premio “Jumper” – ovvero il timoniere che ha registrato il miglior salto in classifica – va a
Fabrizio Brazzo che dal 42° posto del primo giorno passa al 10° della classifica generale.
I premi della Swiss & Global Cup sono realizzati dalla ditta fiorentina di arredamento d’interni
Riccardo Barthel, riprendono nel profilo la sezione dello scafo a clinker e nel materiale – la lega
di rame – quello utilizzato per i chiodi che mantengono saldo il fasciame alle ordinate.
Info: www.dinghy.it

Presto altri sevizi e commenti su : Dinghy.it e su Dinghy Classico

sabato 7 luglio 2012

Seconda giornata Portoroz



Ricca galleria foto(110)  di sabato 7 (circolo organizzatore)


Seconda giornata  a Portoroz per la Dinghy12p World Cup 2012
Oggi si sono disputate tre prove ,tra i Dinghy 12p classici vittorie di Poggi,Pizzarello e Bertacca.

Classifica Classici

Nelle prove dei Dinghy 12p moderni,due primi posti per Giorgio Gorla e uno per lo sloveno Peter Podunavac .
Classifica Moderni

Che vento c’era a Portoroz sabato 7 luglio 2012 
Si è iniziato con un  vento termico da ovest di sette nodi che poi  è rinforzato a dodici nodi.

Portoroz Dinghy12p World Cup 2012


Portoroz prima giornata di gare della Dinghy12p World Cup 2012. Allineati in partenza ben 102 Dinghy 12p, principalmente italiani e olandesi, più alcuni rappresentanti dell'Irlanda, Turchia, Germania, Polonia, Croazia, Slovenia, Canada e Giappone . Sessantasette erano quelli Classici costruiti interamente in legno come dal progetto originale del 1913 di George Cockshott e trentuno quelli Moderni costruiti in vetroresina, secondo regolamento di costruzione italiano. Oggi si è disputata una sola prova con un vento di maestrale sui 10 nodi ,poi il Comitato di regata ha sospeso le regate per motivi di sicurezza, si avvicinava una buriana. Fra i classici ha vinto Giorgio Poggi ,nei moderni vittoria dello sloveno Peter Podunavca


Che vento c’era a Portoroz venerdì 6 luglio 2012 


Portoroz : il miglior commento della giornata,all’arrivo della buriana
 
 attente! cadono lecca lecca e caramelle”
da Swiss&Global Cup Classic 12’Dinghy
  

venerdì 6 luglio 2012

Coppa Piran , Cockshot Trophy 2012


Portorose. Oggi alla coppa Piran valevole per il Cockshot Trophy 2012 hanno regatato insieme 81 Dinghy 12p, 50 classici costruiti in legno e 31 moderni. Ha vinto Italo Bertacca con un Dinghy 12p classico, secondo Filippo Jannello dinghy 12p moderno, terzo Fausto Pierobon anche lui con un moderno, quarto Giorgio Pizzarello con un Classico, quinto Gaetano Allodi. Domani inizieranno le prove della World Cup con classifiche separate fra classici e moderni.
Che vento c’è stato a Portorose nella regata di giovedì 5 luglio 2012


Classifiche :complete dal sito del Circolo organizzatore

giovedì 5 luglio 2012

Dinghy World Cup 2012 a Portoroz

Si apre oggi in Slovenia a Portoroz  la Dinghy World Cup  del Dinghy 12p progettato da George Cockshott .

Il programma delle regate organizzate dal Portoroz Yachting Club (www.ycp-klub.si )
Giovedì  5 luglio le regate della Coppa Piran  valevoli per la classifica 2012 del George Cockshott Trophy , partono insieme Dinghy 12p Classici e moderni. (al momento sono 81 le barche iscritte)
Venerdì 6 luglio, inizia la Dinghy World Cup 2012 .Dinghy 12p Classici e Dinghy 12p Moderni regatano con partenze separate al momento sono iscritte 96 barche .
Venerdì 6 luglio, Primo giorno di regate della Dinghy World Cup le prime partenze alle ore 11
Sabato 7 luglio Secondo giorno di regate della Dinghy World Cup, con partenza alle ore 11.
Domenica 8 luglio Terzo e ultimo giorno di regate della Dinghy World Cup partenza alle ore 11.