giovedì 22 giugno 2017

Forza Ezio ... forza Grande Campione ...


Trofeo Rive Cusiane sul lago d'Orta


Lo scorso week-end si è svolta presso il Circolo Vela Orta la Regata “Trofeo Rive Cusiane”,
giunta alla sua 33a : una grande “Classica” della Classe Snipe sul Lago d' Orta, da due anni aperta
anche alla classe Dinghy.
Sotto un sole cocente e accompagnati da un vento leggero si sono presentati sulla linea di partenza di
questa Regata 7 Snipe e 5 Dinghy, per confrontarsi sul percorso a bastone tracciato davanti alla Base
nautica del Circolo Vela Orta a Imolo.
Nella classe Snipe si è visto un appassionante duello tra la barca di Vincenzo Arrivabene con Antonella
Bortolamai (CV Ceresio), che ha vinto la prima prova, e quella di Marco Bettetini con Letizia Silvestri
(CV Orta), che ha vinto la seconda prova. Nella terza e decisiva prova ha prevalso la coppia
Arrivabene-Bortolamai, che si è aggiudicata il primo posto nella classifica finale della Regata. Al
secondo posto la coppia Bettetini-Silvestri che ha preceduto gli equipaggi Pirazzi-De Cesare e Cupidio-
Gerosa, rispettivamente terzi e quarti a pari punteggio.

Nella classe Dinghy tutte e due le prove svolte sono state vinte con autorità dal bresciano Roberto
Armellin (Ass. Homerus), che si è imposto su Paolo Corbellini e Aldo Ferrario (entrambi dell' UV
Maccagno). Ottime anche le prove di Alessandro Fontanari e Marco Colombo (CV Bellano).

Il “Trofeo Rive Cusiane”, che ogni anno viene assegnato al primo classificato della Classe Snipe
appartenente al Circolo Vela Orta, è quindi stato vinto quest' anno da Marco Bettetini e Letizia
Silvestri.Questo Trofeo challenger, che verrà da loro tenuto per un anno e poi rimesso in palio, nel corso della premiazione è stato consegnato da Federico Albertoni, figlio di Vittorio Albertoni (ex Presidente del Circolo Vela Orta), l' Imprenditore che per 30 anni aveva con grande passione promosso e
sponsorizzato questa tradizionale e bellissima manifestazione.
(Stefano De Gennaro)

martedì 20 giugno 2017

Dinghy 12’ : 17-18 giugno Classifiche delle regate al CV Santa Margherita


CAMPIONATO DEL TIGULLIO 2017 - TROFEO RENATO LOMBARDI

Il Campionato del Tigullio si arricchisce di un nuovo premio: il Trofeo Borgo di Corte Challenge messo gentilmente in palio dal Quartiere di Corte, borgo ove è situato il Circolo Velico. Verrà assegnato alla squadra che avrà ottenuto il maggior punteggio dopo le 7 giornate a calendario. Le squadre saranno composte da tre timonieri iscritti al Campionato, unica limitazione; i primi 5 classificati al Campionato dell'anno precedente saranno teste di serie quindi non potranno fare parte della stessa squadra.

Punteggio:1 punto per ogni barca battuta da ogni singolo concorrente della squadra in caso di parità verrà preso in considerazione il punteggio dell'ultima prova.

 

 
 

Attilio Carmagnani

 

Nei giorni 1 e 2 Luglio 2017 si terrà la prima edizione del Trofeo Pietro Scrimieri

 
 
 

Ragazzi della Flotta Romana mi raccomando segnate la data e liberatevi da tutti gl’impegni nel ricordo di Pietro voglio almeno 25 barche in acqua.


Pietro Scrimieri

lunedì 19 giugno 2017

Termina con un nulla di fatto il Trofeo Malieni della classe Dinghy, in programma sabato 17 giugno ed organizzato dal Circolo Nautico Chioggia.


Nonostante le condizioni meteo fossero perfette e la giornata si presentasse come un’ottimo warm-up in vista della Coppa Italia di classe che si disputerà il prossimo weekend stesse acque, a meno quattro minuti dalla partenza della prima prova un partecipante alla regata si accascia sulla sua imbarcazioni preso da dolori acutissimi al cuore. I primi ad accorgersi della gravità della situazione sono proprio gli amici, compagni e allo stesso tempo rivali dell’infortunato. Pronto ed immediato l’intervento del gommone della giuria che in breve tempo ha caricato a bordo il velista e lo ha trasportato fino in spiaggia dove ad attenderlo, oltre agli assistenti bagnanti in servizio in battigia, vi erano gli operatori del 118 allertati dell’emergenza. Arrivato all’ospedale di Chioggia è stato elitrasportato d’urgenza all’ospedale di Mestre.

Di seguito riportiamo il commento di Corrado Perini, ds del Circolo Nautico Chioggia, sull’accaduto.

La realtà dello sport dilettantistico, credo, sia nota a tutti: pochi fondi e quindi poca disponibilità di mezzi da parte delle associazioni, personale volontario ovviamente non qualificato per tutto quello che può succedere, atleti anche spesso non preparati atleticamente e fisicamente perché costretti a rubare il tempo per la loro passione sportiva al lavoro e a tutti gli altri impegni giornalieri; poi nell’emergenza, è ovvio, il VHF che non riceve, il cellulare che non risponde, il motore ingolfato, possono essere elementi di difficoltà anche insormontabili soprattutto dal punto di vista psicologico. E’ per questo che in qualità di Direttore Sportivo del Circolo Nautico Chioggia mi sento di ringraziare tutti coloro che erano in mare sabato e si sono improvvisamente trovati di fronte alla potenziale tragedia, il malore di Ezio non era un “semplice” malore ma qualcosa di molto più grave, sono stati bravi i colleghi dinghisti più vicini a capirne subito la gravità, bravo il CdR ad affrontare con immediatezza la situazione, bravissimi i giudici del gommone a trasportare rapidamente a terra Ezio in una situazione che richiedeva calma e sangue freddo che spesso nemmeno gli operatori del settore, di fronte all’emergenza, riescono ad avere, bravi tutti quelli che hanno collaborato al recupero della barca, insomma grazie a tutti perché nell’emergenza ognuno ha tirato fuori quel qualcosa in più che ha permesso di trasportare a terra Ezio e consegnarlo alle strutture sanitarie in tempi rapidi, quando anche i pochi secondi possono alla fine risultare vitali. Da quel momento per Ezio è cominciata un’altra lunga regata che, lo speriamo tutti, possa avere esiti positivi, tuttavia la prima regata Voi l’avete vinta ed il CNC vi ringrazia per questo. Oggi potremmo parlare a lungo sulla disponibilità e sulla qualità dei mezzi, sulla preparazione di tutti quelli che partecipano ad un evento, ma sappiamo tutti che sono discorsi al vento, nello sport dilettantistico non ci saranno mai le condizioni di sicurezza, non ci sono nel calcetto e non ci sono nella vela, è un rischio che ognuno di noi accetta nel momento in cui decide di fare sport a questo livello. Certo come amministratori e organizzatori non smetteremo mai di cercare di migliorare le nostre attrezzature e di investire sulla gestione e sulla sicurezza, tuttavia, va detto, questo si scontra con bilanci spesso tirati all’osso, con quote sociali già al limite, con persone volontarie che offrono il loro tempo ma che certo non ne hanno abbastanza da frequentare corsi di aggiornamento siano da posaboe, da giudici, sulla sicurezza, sul defibrillatore che sarà obbligatorio a breve. Voglio chiudere con un messaggio di speranza, l’intervento chirurgico è tecnicamente riuscito, non resta che attendere e sperare nel meglio.

 

Dinghy 12’ Il 17-18 giugno Classifica regate al circolo Amici Velici Vigna di Valle


Quattro belle prove sabato con un vento da sud sui 10 nodi, domenica tramontana sopra i 10 nodi.  Prima vittoria con il Dinghy 12’ di Maurizio Galanti velaio della Veleria Cruciani, responsabile del reparto derive che sta sviluppando una nuova vela per il Dinghy 12’. Al secondo posto Stefano Pizzarello terzo il nostro super master Giorgio Sanzini.


Trofeo Sergio Masserotti, Campionato Italiano Master dei Finn.

Negli stessi giorni in un campo di regata a poche centinaia di metri si è disputato il Trofeo Sergio Masserotti, Campionato Italiano Master dei Finn. Per percepire l’ottimo livello delle nostre regate con i Dinghy 12’ vi voglio far notare che erano presenti anche due nostri campioni Dinghisti, Roberto Benedetti e Italo Bertacca. Italo ha fatto il turista ma Roberto è quarto della generale e campione master 2017 fra i 40-50 anni.
 
 

mercoledì 14 giugno 2017

Dinghy 12’ Il 17-18 giugno regate al circolo Amici Velici Vigna di Valle


 Il 17-18 giugno si terrà la regata open aperta a tutte le imbarcazioni, la regata sarà valida per il campionato zonale dei 470.

La Flotta Romana ha aderito alla manifestazione e una decina dei nostri hanno confermato la partecipazione. Le regate sociali insieme alla zonali fanno parete della serie valevole per l’assegnazione della coppa Sabazia 2017.
 
 
 
La storica coppa Sabazia è la più antica del lago di Bracciano fu istituita dai Circolo Velico Federico Zuini dei fratelli Cerocchi (padre e zio del nostro Pio) nei primi anni cinquanta del secolo scorso agli inizi della vela agonistica sul nostro lago. Una volta assegnata alle Sabatine, poi Pio Cerocchi ha stabilito di riservarla ai nostri Dinghy 12’.




 
Qui sotto è possibile scaricare bando di regata, istruzioni e modulo d’iscrizione
Allegati
MODULO iscrizione (329 kB)
Istruzioni di Regata Zonale 470 (429 kB)
bando 470 2017 (122 kB)



 
Lungolago delle Muse Anguillara Sabazia Roma
00061 - Italia
Email: segreteria@avvv.it
Tel: 06 99607038
FB: facebook.com/AmiciVeliciVignadiValle

Campionato giapponese di Dinghy classe A 2017, a Hayama il 27 maggio 28 2017


Come tutti sapete il nostro caro Dinghy 12 ' è molto popolare anche in Giappone.  Al   campionato giapponese di Dinghy classe A 2017, a Hayama il 27 maggio 28, c'erano 33 i Dinghy 12’ Classici e 25 Moderni in vetroresina (molti prodotti in Italia). I giapponesi sono riusciti scambiandosi le barche a far regatare 330 persone divise in 39 squadre.

http://www.a-classdinghy.info/

Apri il nuovo sito della classe Giapponese,

Per confermare gli ottimi rapporti il link della nostra AICD ha l’onore della pagina d' apertura.
Il sito ammette la traduzione automatica in inglese

martedì 13 giugno 2017

Rimini: XVI Trofeo Dinghy album Registro Italiano Dinghy 12' Classico

 
Registro Italiano Dinghy 12' Classico ha aggiunto 24 nuove foto all'album: 3° tappa TROFEO NAZIONALE DINGHY 12' CLASSICO —
Un bravo a chi ha compilato l’album finalmente si taggano le foto. Non se ne può più di centinaia di foto senza legenda.
Francesco

Giangi

 
 

Rimini: XVI Trofeo Dinghy visto con gli occhi del fotografo Roberto Baroncini

http://www.robertobaroncini.it/dinghy-trofeo-anna-sbrozzi-palloni-2017/
 

Weekend di regate al Club Nautico Rimini, sotto i riflettori le meravigliose barche della classe Dinghy

 Imbarcazioni giunte a Rimini da tutta Italia, dalla Svizzera e dall’Olanda, che belle come pianoforti e forti della loro eleganza sfidano i mari da decenni condotte dalle mani sapienti dei loro timonieri. Un privilegio guardarle ed ancor più fotografarle, per il quale sono grato al Club Nautico Rimini.
 
Qui di seguito potete trovare una galleria dei provini delle immagini che ho scattato sia terra che in mare. Vi aiuterà a capire lo spirito che per due giorni ha aleggiato al Club Nautico perché è piena di volti, di dettagli e di momenti di azione che i miei occhi hanno colto, ma soprattutto è piena di sorrisi: quelli che ho visto campeggiare ininterrottamente sui volti degli armatori di queste meravigliose imbarcazioni.
Roberto Baroncini


 
Le foto sono tante, ho selezionato i nostri fuoriclasse della flotta romana
Luca
Francesco

Giangi