domenica 23 aprile 2017

Domenica 23 Aprile, YC PUNTA ALA Dinghy 12' Coppa Italia 2017


Ore 10,30 già stanno uscendo, la regata probabilmente sarà un duello fra Enrico Negri e Vittorio d’Albertas, con il possibile inserimento di Francesco Fidanza distanziato di soli 3 punti.

 


 
 
 
 
 
 
 
La previsione per oggi è un vento di 8-9 nodi da 130° con possibili raffiche fino a 14 nodi e onda da 170° di 0,6 metri
 
 

sabato 22 aprile 2017

Sabato 22 Aprile, YC PUNTA ALA, Enrico Negri comanda la classifica



Scusate per la scarsa definizione ,fortunatamente il YC Punta Ala ha già messo in linea il pdf 
Apri pdf classifiche prima giornata

 Classifica dei nostri del Tirreno Centro Meridionale
 13 Carlo Bocchino 23,14,9
15 Mauro Calzecchi 19,11,23
20 Gaetano Allodi 1,17, ocs
28 Giorgio Sanzini 36,27,16
32 Yann Masserotti 21,25, dnf
43 Maurizio Galanti OCS, DNF, DNC

 

Sabato 22 Aprile, YC PUNTA ALA, la diretta di Flotta Romana


Riunione timonieri

Nella foto Bocchino, Calzecchi, Sanzini, Masserotti ed un nuovo arruolato.




La previsione fra le ore 12,30 e le 15 vento dai 6 a 7 nodi da 220° con raffiche 12 nodi.


ore 12,00 la webcam mostra i Dinghy  già  in acqua

 

 


 

YC PUNTA ALA, COPPA ITALIA DINGHY 12’

https://www.facebook.com/yachtclubpuntaala/?ref=hl

È quasi un record



Il record di visualizzazioni per il nostro Dinghy 12p è per la tappa di Castiglione della Pescaia del 10 Trofeo Dinghy Classico ha raggiunto il record essenzialmente perché è stato rilanciato da Sailing Anarchy un sito americano da centinaia migliaia di contatti.

Apri primo posto


Secondo posto

https://www.youtube.com/watch?v=nJxYsaWhszM
 
 
 
 
 
 
Riguardo ai numeri della pagina AICD, si deve tener conto che è in linea da pochi mesi
 
 
 

martedì 18 aprile 2017

BRACCIANO Trofeo Dinghy Classico Challenge Pietro Scrimieri 6-7 maggio 2017



XVI TROFEO del DINGHY 12’ CLASSIC0
BANDO DI REGATA

ISCRIZIONE



La regata é riservata alla classe Dinghy 12’ classico
Potranno prendere parte alla regata i concorrenti:
- in possesso di Tessera FIV valida compresa la parte sanitaria
- in possesso di Tessera AICD
- in possesso di regolare certificato di stazza
- in possesso di assicurazione RC verso terzi come da Normativa FIV, massimale min. 1,5 M€uro
I documenti di cui sopra dovranno essere esibiti al Comitato Organizzatore.

ISCRIZIONI Le iscrizioni dovranno pervenire alla segreteria del Sailing Team Bracciano entro le ore 12.00 di Sabato 6 maggio 2017.

La tassa di iscrizione è di EURO 80 - E’ GRADITA LA PREISCRIZIONE ALLA REGATA.

CONTROLLI DI STAZZA Potranno essere eseguiti controlli di stazza.
 
PREMI Premio ai primi cinque assoluti della classifica finale
Premio ai primi 3 della classifica imbarcazioni veteran (1913-1975)
Premio ai primi 3 della classifica vintage (1976-1999)
Premio ai primi 3 della classifica Master
Prei al primo della classifica Supermaster
Premio alla prima classificata donna
Premio al primo classificato doppio
Altri premi potranno essere assegnati
Ricordo a tutti i partecipanti.
 
 

YC PUNTA ALA, REGATA NAZIONALE - COPPA ITALIA DINGHY 12’

http://www.ycpa.it/


4. ELEGGIBILITÀ ED ISCRIZIONI

4.1 La regata è aperta a tutte le tipologie di barche della Classe Dinghy 12' (moderne e Classiche), dotate di certificato di stazza emesso dall'AICD o se straniere, dotate di documento equivalente emesso da ente straniero riconosciuto da AICD.
4.2 Possono partecipare i concorrenti italiani regolarmente tesserati FIV e, se stranieri, tesserati ad altra Federazione velica riconosciuta da WS.
4.3 Un membro di equipaggio deve aver compiuto 16 anni alla data della prima prova se regata in singolo; se minore di 16 anni dovrà regatare in doppio; se minore di anni 12 dovrà regatare in doppio con un maggiorenne e comunque avere 9 anni compiuti.
4.4 Nel caso di barca ed equipaggio Italiani o l'armatore e/o l'equipaggio devono essere tesserati AICD per l'anno in corso (salvo diverse indicazioni della Classe).
4.5 Nel caso di equipaggio di due persone tutte le regate devono essere disputate in doppio.

 
12. PREMI E PREMIAZIONE
Saranno consegnati i seguenti premi:
1°, 2°, 3° della classifica generale
1° Master over 65
1° Super Master over 75
1° Equipaggio femminile (se ci sono almeno due iscritte)
1° Junior under 18.
La premiazione avrà luogo Domenica 23 Aprile al termine delle regate, presso la sede del Club.



Allegato
Dimensione
 
Allegato
Dimensione
43.12 KB
33.56 KB
688 KB
205.63 KB

lunedì 10 aprile 2017

Rapallo: Trofeo Dinghy Classico 2017


INIZIATO IN BELLEZZA IL CIRCUITO 2017 DINGHY CLASSICO pubblicato da Circolo Nautico Rapallo

 Per l’organizzazione del Circolo Nautico Rapallo é iniziato lo scorso week il Circuito 2017 del Dinghy Classico.  Per l’occasione il Golfo del Tigullio ha indossato una delle sue vesti migliori ed ha permesso di disputare tutte le cinque prove in programma con vento da sud sui 7-9 nodi, mare liscio e splendido sole.
Quindi sempre perfetto il campo di regata e risultati tecnicamente ineccepibili.  La vittoria dopo le cinque combattute prove é andata al segretario della classe dei classici Fabio Mangione (6-1-1-4-2) che anche con due primi posti parziali ha dimostrato una indubbia supremazia, mettendo al secondo posto il pluricampione Roberto Benedetti (2-5-4-2-6). Al terzo posto un ottimo Emanuele Ottonello che ha al suo attivo un primo posto nella quarta prova. Quarto Italo Bertacca (9-7-3-10-1) vincitore della quinta prova. Quinto Stefano Pizzarini (3-4-7-7-9).  Fabio Mangione vince anche la speciale classifica degli scafi “Veteran” mentre la classifica per i “Master” vede al primo posto Attilio Carmagnani.  Primo timoniere femmina l’olandese Patricia Surendok.
Bellissimo evento insomma, di chiara statura internazionale, con concorrenti di sei nazioni: Svizzera, Francia, Polonia, Germania, Olanda e Italia. Per quanto riguarda l’Italia la provenienza é stata da sei regioni: Emilia Romagna, Friuli, Lazio, Toscana e Liguria.
Un’ottima cena il sabato sera e una ricca premiazione con anche tanti premi ad estrazione hanno reso ancora più piacevole la presenza dei concorrenti.
 
----------------------------------- 
 
 
Rapallo 8-9 Aprile 2017 …. Pronti…. VIA! Pubblicato da AICD - Dinghy 12' Classico  

Nello scorso weekend a Rapallo, come ormai è consuetudine, si è aperta la stagione del Dinghy 12’ Classico con la prima delle cinque tappe previste per la disputa del Trofeo giunto quest’anno alla sua 16a edizione.
Numerosi gli elementi che hanno decretato il successo della regata e dell’evento:
- 2 sono state le indimenticabili giornate di sole, mare e vento che Il golfo del Tigullio ha sfoderato per l’occasione;
- 34 sono stati i partecipanti in questo avvio di stagione che ha avuto un respiro di internazionalità con 6 nazioni rappresentate: Olanda, Francia, Germania, Polonia, Svizzera ed Italia;
- 5 sono state le prove disputate in mare e tutte molto combattute con un livello tecnico decisamente molto alto, magistralmente amministrate da un ottimo Comitato di Regata;
- 1, il sabato sera, è stata la gustosa cena di gala nella elegante sala affacciata sul golfo dello Yacht Club Rapallo che ha rilassato i regatanti ed i loro accompagnatori.
Insomma, come si usa dire, tutto è andato per il verso giusto.
Ciò è merito principalmente del Circolo Nautico Rapallo che come tutti sanno da sempre è uno dei più importanti punti di riferimento della Classe Dinghy 12’ e delle persone che ne animano l’attività. Solo per citarne alcune, Marco Cimarosti, Maurizio Manzoli e Diego Zamorani, senza contare l’impeccabile attività della Segreteria.
In mare come già detto, le regate sono state molto vivaci in un campo di regata tecnico e mai troppo scontato.
La classifica generale ha visto primeggiare Fabio Mangione (C.N. Rimini) che su AL si è anche aggiudicato il premio per la prima imbarcazione “Veteran” (costruita tra il 1913 ed il 1975)
Si è classificato secondo Roberto Benedetti (C.V. Toscolano Maderno) su “Abbidubbi”, la barca dell’armatore Genovese Marco Giudici che con al timone lo spezzino Dani Colapietro si è già aggiudicata le ultime due edizioni del Trofeo del Dinghy 12’ Classico.
Terzo classificato, il Campione Italiano in carica Toni Anghileri (Canottieri Lecco) su “Absolutely Free”.
Quarto classificato un sempre fortissimo Emanuele Ottonello (C.N. Ugo Costaguta) su “Giulia” che ha anche vinto il premio di primo classificato Master e secondo classificato imbarcazioni “Veteran.
Quinto classificato Italo Bertacca (Soc. Velica Viareggina) su “Arch. Melandri”.
In sesta posizione un velocissimo Stefano Puzzarini (C.N. Cervia) al suo esordio su “Maxima” la barca che tante vittorie ha dato al suo precedente armatore Massimo Shiavon.
Settima classificata e prima concorrente donna, sempre ai vertici delle classifiche, l’Olandese Patricia Surendonk (K.W.V.L.) su “Hydra II” che certamente quest’anno darà del filo da torcere a Paola Randazzo, assente in questa occasione per gioiosi motivi familiari.
In ottava posizione e secondo classificato Master, Attilio Carmagnani (Y.C.I.) sulla sua “Karma-Sutra”.
Nono classificato Roberto Armellin (Homerus Onlus) su “Pippo”, primo classificato categoria Supermaster e terzo classificato imbarcazioni “Veteran”.
Decimo classificato e terzo categoria Master, Vincenzo Penagini (Y.C.I.) che per l’occasione ha portato in regata la barca della Paola Randazzo “Strepitosa 3”.
In undicesima posizione si è classificata una barca al suo esordio nelle regate moderne, “Ippocampo”, costruita a Civitanova Marche da Erasmo Silenzi nel 1957 e portata in regata dal polacco italianizzato Miroslaw Zietek.
Si sono aggiudicati la vittoria nella categoria “Equipaggio Doppio” ed hanno anche vinto la categoria imbarcazioni “Vintage” (costruite dal 1976 al 1999), Danilo Chiaruttini e Isabella Corti (C.N. Rapallo) su “Testavuota”.
Secondo classificato categoria “Vintage” Luca Napoli (A.V.M. Santasevera) su “Pegaso”
Terzo classificato categoria “Vintage” Marco Colombo (C.V. Bellano) su “O Terror Do Mundo”.

Questi i premiati della prima tappa del XVI Trofeo del Dinghy 12’ Classico, che hanno ricevuto le vele in ceramica blu (ci sarà un colore diverso per ogni tappa del Trofeo di quest’anno) ideate dell’Architetto dinghista Paolo Briolini e realizzate artigianalmente da un altro dinghista, Stefano Puzzarini e dalla sua compagna Cristina Olita.
Il Trofeo è quindi certamente è iniziato in maniera spumeggiante e sotto il segno della varietà dei valori in campo. Tale circostanza ha reso davvero divertenti le cinque prove disputate con grande alternanza di timonieri al comando o nelle primissime posizioni. Ma soprattutto a Rapallo si è respirato un clima di rilassatezza a terra e di sano agonismo in mare che ha reso armoniosa l’atmosfera di tutto l’evento.