sabato 22 luglio 2017

martedì 18 luglio 2017

LUINO Coppa Italia 2017 per la classe Dinghy 12'.


AVAV LUINO Coppa Italia 2017 per la classe Dinghy 12'. 

Ripristina questo bottone lista Alberghi Modulo di iscrizione Bando


Grande vela a Luino dove organizzeremo nei giorni 22 e 23 luglio prossimi la 4a e penultima prova stagionale della Coppa Italia, regata nazionale riservata alla classe Dinghy 12’.
Nel fine settimana il nostro campo di regata ospiterà la flotta di questa imbarcazione in singolo progettata de George Cockshott nel 1913, una barca che è lunga poco più di 3 metri e sfrutta la potenza del vento sull'unica grossa vela aurica: è prevista la partecipazione di una cinquantina di timonieri provenienti da tutta Italia compreso anche un velista giapponese.
Sicuramente non mancheranno sulla linea di partenza i più titolati timonieri di questa classe, in Italia riconosciuta dalla Federazione Italiana vela sino dalla sua fondazione nel 1969. Tra tutti citiamo il campione italiano in carica, il ligure Vittorio d’Albertas, il lariano Stefano Lillia titolare del cantiere che a tutt’oggi costruisce splendide imbarcazioni in vetroresina che competono con le gemelle realizzate in legno - moderne o d’epoca - i bravi timonieri verbanesi il direttore sportivo AVAV Enrico Negri, Ezio Braga (portacolori dell’AVAV), Paolo Corbellini, Luigi Ferrario, nonché almeno un paio di timoniere. 

 Nei due giorni di regate (sono previste almeno tre prove al giorno) i concorrenti si daranno battaglia per conquistare il primo posto della ranking list nazionale dopo le prime tre manche disputate a Punta Ala, Portofino e a Chioggia e che si concluderà a Gaeta in settembre con l’82° Campionato Nazionale.
“Siamo orgogliosi di ospitare sul nostro campo di regata – commenta il presidente Giovanni Moroni – un’altra importante manifestazione agonistica a livello nazionale come questa del singolo Dinghy 12’ che vedrà in gara numerosi timonieri di alto livello tecnico”.
La manifestazione può contare sull’importante sostegno di Varese Sport Commission e Camera di Commercio di Varese e sul supporto di North Sails Quantum, Nauticaluino, Cantiere Nautico Lillia e Nuncas prodotti per la pulizia della casa.
Redazionale AVAV

Maccagno, Coppa Pujan campionato laghi prealpini


Maccagno, Coppa Pujan campionato laghi prealpini
Grazie al nostro inviato per i laghi lombardi Enrico Papa


ITA 2366 Enrico Negri AV Alto Verbano, ITA 2203 Ricardo Papa RCC Tevere Remo


Premiazione Riccardo Papa RCC Tevere Remo
 
 

giovedì 13 luglio 2017

Le foto di Bellano del Registro Italiano Dinghy 12' Classico.



 

 

 Il Registro Italiano Dinghy 12' Classico, sembra che ha ripreso ad operare come una volta. Credo che ci sia bisogno di queste sinergie il Registro Italiano Dinghy 12' Classico ha con le sue pubblicazioni una visione più attenta alla storia del nostro Dinghy 12’, mentre al momento AICD Dinghy Classico è più interessato all' aspetto sportivo della nostra barchetta.
  -------------------------

Per chi non usa facebook pubblico la galleria di foto da sapore retrò in bianco e nero.

Per ammirare i colori estivi del Lario potete visitare la gallery ufficiale sul sito www.dinghyclassico.it,


 
 
 

martedì 11 luglio 2017

XVI Trofeo del Dinghy 12’ Classico – 4° Tappa Bellano 8/9 Luglio 2017


Anche quest’anno il Circuito dei Dinghy 12’ Classici è approdato sulle rive della cittadina lariana per la quarta tappa del Trofeo.
 Bellano si è dunque confermata un appuntamento fisso per i dinghisti “di legno”. Merito del locale Circolo Vela, del suo Presidente Marco Garrone, dell’ormai collaudato Presidente del Comitato di Regata Fernando Del Parigi e dei dinghisti locali che hanno, come l’anno passato, accolto tutti i partecipanti con grande calore ed amicizia.
 Ventisette i timonieri intervenuti (tra cui uno Svizzero, una Olandese ed un Francese) che nei due giorni di regata si sono disputati il Trofeo intitolato all’indimenticato amico Elio Falzotti che la famiglia ha voluto mettere in palio riservandolo al primo classificato assoluto.
 Nella prima giornata di regate, quella del sabato, una breva abbastanza inconsueta nella direzione e nell’intensità, impone al Comitato il posizionamento del campo nella parte centrale del lago.
 Ne conseguono tre prove molto tecniche con vento sostenuto in decremento nell’ultima prova, che fanno la selezione.
 Il più bravo è Roberto Benedetti che a bordo di “Abbidubbi” guida la classifica, seguito da vicino da una new entry della classe, Andrea Cito Filomarino (Vela Club Levanto) che, per la prima volta in regata a bordo della sua “Splendore” coglie un risultato di tutto rispetto. Si classifica terzo il Campione Italiano in carica Toni Anghileri su “Absolutely Free”, quarto una vecchia conoscenza dalla Liguria, e precisamente da Voltri, Emanuele “Nello” Ottonello sulla sua “Giulia”. Quinto un forte Stefano Puzzarini che continua costantemente a migliorare le sue prestazioni a bordo di “Maxima”.
Nella serata precedente la regata, quella del venerdi, il duo Di Tarsia/Napoli in viaggio dal lontano Lazio, è stato protagonista di una incredibile disavventura. Viaggiando con carrello doppio in direzione di Bellano, si sono visti superati dalla ruota destra del loro carrello. Riacciuffatala, hanno trascorso parecchio tempo a riparare il danno (si erano tranciati tutti i bulloni) ma la mattina dopo sono riusciti a disputare due delle tre prove corse. A loro va un incondizionato plauso per la sportività dimostrata.
 A terra, alla sera del sabato il Circolo Vela ha offerto una gustosa cena al ristorante Cavallo Bianco con terrazza sul lago.
 Cena dunque con vista ma anche con ventilatore……. Un impetuoso vento da nord ha infatti preannunciato la perturbazione che ha interessato Bellano e dintorni per tutta la notte ed anche per il giorno dopo.
 La giornata di domenica è infatti trascorsa nell’attesa che le condizioni meteo consentissero la disputa delle due prove rimanenti come da programma. Non essendosi ciò verificato, il Comitato di regata ha mandato tutti a casa.
 La classifica è pertanto rimasta invariata dal giorno precedente e può così riassumersi l’ordine dei premiati.
 Classifica Assoluta
 1. Roberto Benedetti C.V. Toscolano M. ABBIDUBBI
 2. Andrea Cito Filomarino Vela Club Levanto SPLENDORE
 3. Toni Anghileri S.C. Lecco ABSOLUTELY FREE
 4. Emanuele Ottonello C.N. Ugo Costaguta GIULIA
 5. Stefano Puzzarini C.N. Cervia MAXIMA
Classifica Imbarcazioni Veteran (1913-1975)
 1. Emanuele Ottonello C.N. Ugo Costaguta GIULIA
 2. Fabio Mangione C.N. Rimini AL
 3. Mauro Gamberini C.N. Cervia CARLO II
 Classifica Imbarcazioni Vintage (1976-1999)
 1. Marco Colombo C.V. Bellano O TERROR DO MUNDO
 2. Luca Napoli A.S. Santa Severa PEGASO
 Classifica Master
1. Emanuele Ottonello C.N. Ugo Costaguta GIULIA
 2. Vincenzo Penagini Y.C.I. SPIRIT OF FALENA
 3. Paolo Afonso Sada Y.C.I. MOBY DICK’S BABY
 Super master
 1. Roberto Armellin Homerus Onlus PIPPO
 Donna
 1. Patricia Surendonk KWVL HYDRA II

 


E adesso arrivederci a San Vincenzo in Toscana per la tappa di chiusura del Trofeo nell’ultimo weekend di Agosto.

domenica 9 luglio 2017

Bellano 9 luglio, oggi è finita così, IV Tappa del Trofeo Dinghy 12’ Classico 2017

 
 
 
La Breva
«Soffiava sul lago una breva fredda, infuriata nel voler cacciare le nubi grigie, pesanti, sui cocuzzoli scuri delle montagne»
(Antonio Fogazzaro in Piccolo mondo antico)
 La Breva (Bréva in lombardo) è il nome di origine lombarda di un vento termico, periodico, caratteristico della zona del Lago di Como che spira con forza costante, a volte anche molto forte, specialmente nelle ore pomeridiane, a volte asciutto, a volte umido[1]. Ha un andamento da sud verso nord e solitamente è portatore di bel tempo.
Questo vento, presente soprattutto nel periodo tra marzo e settembre, è molto noto agli appassionati di nautica a vela e di windsurf; al mattino si veleggia col Tivano mattutino, altro vento lariano, che soffia verso sud; e spesso al calare di questo compare la Breva che spira generalmente per il resto della giornata.
Secondo C. Amoretti il nome deriva dal quello del paese di Brivio sull'Adda, da dove questo vento spira verso il ramo del lago di Lecco.
L'azienda motociclistica Guzzi, con sede sulle rive del Lario, ha dato il nome di questo vento ad alcuni suoi modelli di motociclette, tra cui la Breva 750 e la Breva 850-1100-1200 le quali, a parte il nome, non hanno tecnicamente nulla in comune con la versione 750 [2]
Lo scrittore Antonio Fogazzaro inizia il suo libro "Piccolo mondo antico" con la descrizione dell'effetto della breva sull'acqua del lago di Lugano, nel paese di Valsolda in cui è ambientato il suo racconto.
Il primo album del cantautore comasco Davide Van De Sfroos prende il nome proprio da questo vento e dal suo duale Tivano.
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
 
 
 
http://www.dinghy12classico.it/home.asp

http://www.velabellano.it/regate/regate-2017.html

sabato 8 luglio 2017

Bellano 8 luglio, classifica prima giornata IV Tappa del Trofeo Dinghy 12’ Classico 2017


 
Bellano sabato 8 luglio, disputate tre prove con tre differenti vincitori, Anghileri, Ottonello, Benedetti.
I nostri della Flotta Romana nonostante l’incidente al carrello sono arrivati in tempo per disputare due prove

mercoledì 5 luglio 2017

Dinghy 12’ classico a Bellano nel prossimo fine settimana.


Bellano 8-9 luglio, IV Tappa del Trofeo Dinghy 12’ Classico 2017

 
 
Apri Bando di regata
 
 
Bando Dinghy Classici

Pubblicato Martedì, 13 Giugno 2017 15:24 Visite: 78

 

http://www.dinghy12classico.it/home.asp


PUBBLICATO IL BANDO
APERTE LE PREISCRIZIONI
REGATA DINGHY CLASSICI
DEL 8-9 LUGLIO

 E
QUI PER LA PREISCRIZIONE

martedì 4 luglio 2017

Dinghy 12’ navigazione in poppa con vento forte





 Yann Masserotti ha vinto il trofeo Piero Scrimieri con  nuova vela progettata da Maurizio Galanti, responsabile del settore derive della veleria 3FLsaildesign di Fiumicino, che era in regata ed è arrivato 3°.





Ma il Dinghy 12’ è una barca centenaria e non c’è quasi più niente da inventare, in un manuale di più di cinquanta anni fa Paul Elvstrøm consigliava

 
 

Oggi il grande Vittorio d’Albertas consiglia



Il dibattito e aperto aspetto consigli di navigazione in poppa con vento sostento 12-15 nodi.

Io sono più marinaio che regatante quindi più propenso alla sicurezza che alla velocità, sopra i 12 nodi uso una vela Ballarin da 9,30 mq del 1993 quando ancora non si era modificata la stazza della vela portandola sopra i 10 mq.